Curiosità del 21/10/2014

Buoni lavoro per studenti

Martedì 21/10/2014 - I voucher per pagare il lavoro occasionale degli studenti

Gli studenti che vogliono svolgere un lavoro per far fronte alle spese conciliando l'attività con lo studio possono utilizzare i buoni lavoro, uno strumento flessibile che assicura la retribuzione nel pieno rispetto della legge. Ogni voucher ha, infatti, il valore di 10 euro nei quali è compresa anche la copertura assicurativa Inail (nella quota del 7%) e dei contributi per la gestione separata Inps (13%), pertanto al lavoratore vanno 7,50 euro netti. Per ogni ora di lavoro prestato si riceve un buono lavoro, eccetto che per quanto concerne il settore agricolo per il quale vale il contratto di riferimento.

I buoni lavoro sono anche molto semplici da riscuotere, dal momento che ci si può rivolgere alle tabaccherie autorizzate, agli uffici postali o agli sportelli bancari a seconda di dove siano stati acquistati dal committente a partire dal secondo giorno dal termine della prestazione di lavoro, presentando la tessera del codice fiscale ed un documento d'identità.

Ricordiamo, infine, che gli studenti universitari iscritti ad un ciclo regolare di studi possono svolgere lavoro occasionale accessorio in ogni periodo dell'anno, fermo restando il limite annuo che per il 2014 è stato fissato a 5.050 euro netti per prestatore.